Verso il Global Compact sulla migrazione regolare: come rendere le competenze dei migranti più visibili, trasferibili e produttive

Verso il Global Compact sulla migrazione regolare: come rendere le competenze dei migranti più visibili, trasferibili e produttive L’elaborazione di un “Global Compact per una migrazione sicura, ordinata e regolare”, avviato con la Dichiarazione di New York per i Rifugiati e i Migranti, approvata nel settembre 2016 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, è ora entrato nella …

Ius soli e valori: risposte pragmatiche a dubbi legittimi

di Ferruccio Pastore pubblicato su Neodemos il 29 settembre 2017 Appare ormai probabile che, anche questa volta, la riforma della cittadinanza verrà affossata da tatticismi politici. Ma se pure questo progetto decadesse, la questione si ripresenterà, con urgenza sociale ancora maggiore, nella prossima legislatura. E’ dunque essenziale proseguire e approfondire la discussione, concentrandosi non tanto sulle ragioni …

Arte, migrazioni e cucina

The Absence of Paths (http://www.theabsenceofpaths.com/) è il nome del padiglione con cui la Tunisia torna alla Biennale d’Arte di Venezia, dopo un’assenza che durava dal 1958. Curato dall’artista Lina Lazaar, The Absence of Paths propone una riflessione sul tema delle migrazioni attraverso un’installazione interattiva basata su dei centri per il rilascio di speciali visti (chiamati “Freesas”, alternativa radical ai …

L’accoglienza dei rifugiati nelle aree extraurbane: rischi e potenzialità per l’integrazione

di Irene Ponzo   Convegno “Il mondo in paese. Dall’accoglienza all’inclusione dei rifugiati nei comuni rurali del Piemonte” 11 maggio 2017, Torino   Un contesto avverso: eredità del passato e nuovi sviluppi L’integrazione dei rifugiati nelle aree rurali è oggi un tema di grande rilevanza, a seguito dell’affermarsi di un modello di accoglienza diffuso, ribadito …

Se diventiamo uno stato-cuscinetto

La questione degli sbarchi crea divisioni sempre più profonde, tanto all’interno della società italiana quanto tra noi e l’Europa. Nonostante gli sforzi negoziali del governo nei confronti delle diverse controparti libiche, gli sbarchi continuano a crescere, così come purtroppo le vittime. Il Mediterraneo centrale non è mai stato così stretto e tragicamente affollato. La nostra …

Il Patto Nazionale per un Islam italiano, passi avanti e indietro nel dialogo con l’Islam

di Viviana Premazzi La Germania, rispetto a Francia e Belgio, ha una storia nazionale e politiche migratorie più simili a quelle italiane così come livelli di conflittualità sociale nelle periferie molto più bassi. Ciononostante, nell’ultimo anno si sono registrati episodi preoccupanti, dalla sparatoria nel centro commerciale a Monaco di Baviera fino al drammatico attacco contro …

Torino e le migrazioni: un quadro in evoluzione. Ventennale del Centro Interculturale di Torino, 4 febbraio.

Torino ha una storia ormai lunga di politiche pubbliche a sostegno del dialogo interculturale e dell’integrazione delle persone di origine immigrate. Il ventesimo anniversario dalla creazione del Centro Interculturale (http://www.fieri.it/2017/01/26/la-via-si-fa-andando-citta-giovani-migrazioni-nel-ventennale-del-centro-interculturale-torino-4-febbraio) è un’occasione per una riflessione retrospettiva, ma anche per ragionare sul futuro, in un contesto migratorio e istituzionale in profonda trasformazione. Una risorsa fondamentale per …

Zombie policy. Politiche migratorie inefficienti tra inerzia politica e illegalità

Segnaliamo l’articolo di Ferruccio Pastore  dal titolo Zombie policy. Politiche migratorie inefficienti tra inerzia politica e illegalità pubblicato sulla rivista Il Mulino 4/2016. Mentre l’attenzione politica e mediatica si focalizza comprensibilmente sulla gestione della crisi dei rifugiati, si osserva una mancanza di attenzione sempre più preoccupante verso l’ordinaria amministrazione. La gestione dell’immigrazione «normale», messa in secondo piano anche dall’inerzia timorosa della …